Mettiti in comunicazione con noi

Interviste

MARCO GARAU MAGIC OPERA – Intervista

Pubblicato

-

I Magic Opera di Marco Garau sono senza dubbio una delle più liete soprese di questo inizio 2023 in ambito symhponic metal. Abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con il tastierista e compositore che, oltre ad approfondire e sviscerare questo nuovo capitolo del suo progetto, ci ha svelato in anteprima di aver lasciato i Derdian, band tra le più apprezzate anche all’estero e nella terra del Sol Levante. 

1 – Ciao Marco, benvenuto su MetalShock! Spiegaci subito come ti è venuto in mente di mettere in piedi un progetto solista, dopo tanti anni e dischi con i Derdian?

Ciao e grazie per lo spazio offertomi su MetalShock! L’idea di fare un Progetto solista ce l’ho sempre avuta per diversi motivi, il primo dei quali la quantità esagerata di canzoni chiuse in un cassetto e mai registrate. Infatti io sono principalmente un compositore, e quando scrivi tante canzoni e non le registri mai il tutto comincia ad avere poco senso. Poi sicuramente il fatto che in una band come i Derdian si debba scendere a compromessi per qualsiasi cosa, spesso rimanendo scontenti dei risultati, fa crescere il desiderio di realizzare un qualcosa di veramente tuo dalla A alla Z, per questo secondo me i cosiddetti progetti solisti hanno sempre un certo fascino perché frutto di una sola mente (vedi i vari Avantasia, i vecchi dischi solisti di Luca Turilli, etc….).

2 – Ed il primo capitolo deve avere avuto un certo successo, se abbiamo tra le mani da pochi giorni il secondo album.

Guarda, molto probabilmente complice la Pandemia, il primo album ha avuto una certa visibilità ed è stato accolto con grande entusiasmo dai fans del genere. Soprattutto in Giappone anche a livello di vendite i risultati sono stati abbastanza sorprendenti. Poi il fatto che la gente stava chiusa in casa ad ascoltare musica ha aiutato moltissimo sicuramente. Per questo secondo album devo ammettere invece che pur avendo ottenuto ottimi riscontri da coloro che si erano imbattuti nel progetto 2 anni fa, sto facendo una gran fatica ad ottenere un minimo di visibilità. Anche la situazione di crisi economica diffusa non sta aiutando certamente e si denota un certo disinteresse generale per le cose non prioritarie. Ho anche trovato metà delle webzines che avevo nel mio elenco chiuse o non aggiornate, soprattutto all’estero.

3 – Squadra che vince non si cambia, è un motto che vale anche per te?

Beh, dipende. Essendo Magic Opera un progetto solista potrei tranquillamente cambiare formazione ad ogni disco, il problema è però trovare gente tecnicamente preparata e disposta a registrare gratis o quasi, ti assicuro che non è facile (ndr, ride). Detto questo sono molto soddisfatto del lavoro fatto da tutti i ragazzi, è anche grazie a loro se il risultato finale è di un certo livello.

4 – Quali sono secondo te i brani più significativi dell’album e perché.

Sicuramente “Ride into the Sun” perché per me è un po’ un inno alla libertà. Poi la title-track “Battle of Ice” perché era da anni che volevo piazzare su un disco una suite finale da 11 minuti ma non ci sono mai riuscito. Venivo criticato per i brani da 6 minuti, figurati da 11!

5 – Il tuo modo di comporre è riconoscibile fra mille altre band, ma quali sono i punti di contatto e le differenze tra Magic Opera e Derdian?

Intanto ne approfitto per precisare che non faccio più parte dei Derdian. Comunque sicuramente le mie composizioni sono riconoscibili in entrambe le formazioni, solo che nei Magic Opera riesco a sfruttare meglio gli spazi con l’orchestra perché non ci sono mille voci ovunque, che a mio parere sono anche abbastanza inusuali per un genere come questo. Sicuramente cerco di dare un ruolo importante a tutti gli strumenti e anche alla voce, ma se il genere si chiama Power Metal sinfonico l’orchestra deve avere secondo me un ruolo da protagonista e non sentirsi in sottofondo a discapito di mille vocine… altrimenti si chiamerebbe Coro Metal Sinfonico XD

6 – Hai mai pensato di portare live questo tuo progetto o hai ricevuto richieste in tal senso?

Allora, i Magic Opera sono nati soprattutto per essere un progetto da studio, anche per via del fatto che tutti i musicisti che vi hanno partecipato sono sempre stati un po’ sparsi per il mondo. Ovviamente non è detto che in futuro non si possa organizzare qualcosa, ad esempio ho avuto un primo contatto dal Giappone con l’ipotesi di poter andare lì a fare qualche data, ma per adesso non c’è ancora nulla di certo.

7 – Il prodotto è di grande qualità eppure hai deciso ancora una volta di non passare attraverso una label ufficiale, ma di fare tutto da solo. Come mai questa decisione?

Devo essere sincero, io suono e compongo solamente per passione, non mi interessa diventare popolare. Mi piace pensare che i miei ascoltatori mi abbiano scovato per caso in qualche angolo del web piuttosto che grazie a quintali di pubblicità, e poi il mio unico obiettivo è quello di fare la musica che voglio, nel modo e nei tempi che voglio, senza avere vincoli contrattuali e rotture di scatole varie, cosa che quando firmi con una Label non è possibile. Il giorno che deciderò di accettare una proposta di contratto sarà solo perché mi sarò rotto le scatole di gestire tutta la produzione, che comunque non è una cosa per niente facile.

8 – Complimenti per la copertina, davvero azzeccata. Quali sono i punti di contatto, se ci sono, con i testi del disco?

Grazie, la bellissima copertina è frutto della mano esperta di Ivan Zanchetta, che è conosciuto più che altro per le copertine di libri, ma si è prestato a disegnare anche l’artwork del mio disco. Dopo avergli fatto leggere la storia completa ci siamo focalizzati sulla scena conclusiva dell’album che parlava appunto dell’arrivo di Lord Kama con il grosso drago bianco Sputa-ghiaccio!

9 – Quali sono i tuoi tastieristi preferiti?

Questa è una domanda alla quale potrei fare fatica rispondere perché ce ne sono davvero tanti, però rimanendo nel nostro genere ti direi sicuramente Andrè Andersen, Jens Johansson, Kevin Moore e Vitalij Kuprij

10 – Una domanda sui Derdian, prima dei saluti, è d’obbligo. Ci sono novità in cantiere?

Come accennato prima, la novità è che me ne sono andato!

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget

Recensioni

Recensioni3 ore fa

RHAPSODY OF FIRE – Challenge The Wind

Terzo e attesissimo disco per il nuovo corso dei Rhapsody Of Fire, per intenderci quello con Giacomo Voli alla voce....

Recensioni2 settimane fa

DREAMGATE – Dreamgate

Di recente formazione i DreamGate sono un progetto formato da membri veterani di formazioni heavy & Power metal italiane, come...

Recensioni2 settimane fa

MEDIERA – Storytellers for the Middle Age

Quant’è bella giovinezza, che si fugge tuttavia! Iniziamo con questa frase di Lorenzo de’ Medici per introdurre il disco d’esordio...

Recensioni3 settimane fa

MAD HATTER – Oneironautics

“Oneironautics” è il terzo disco dei Mad Hatter, band svedese capitanata dal chitarrista dei Majestica. Il buon Peter Hjerpe qui...

Recensioni3 settimane fa

TEZZA F. – Key to Your Kingdom

Terzo disco solista per Filippo Tezza, vocalist dei Chronosfear e altre band. “Key to Your Kingdom” esce sotto l’egida della...

Recensioni1 mese fa

VIOLET ETERNAL – Reload the Violet

Dal sodalizio artistico tra il chitarrista Jien Takahashi ed il nostro Ivan Giannini nascono i Violet Eternal, nuova power metal...

Recensioni1 mese fa

FREEDOM CALL – Silver Romance

Ogni uscita discografica targata Freedom Call è una festa. La band capitanata dal Singer Chris Bay ha ormai raggiunto un...

Recensioni1 mese fa

SHADOWS OF STEEL – Twilight II

Il ritorno sul mercato degli Shadows of Steel è una di quelle notizie che fanno bene al cuore. La band...

Recensioni2 mesi fa

VANDEN PLAS – The Empyrean Equation of the Long Lost Things

I Vanden Plas non hanno bisogno di presentazione. 30 anni di carriera, 10 album, una line-up praticamente inossidabile e un’infinità...

Recensioni2 mesi fa

WARLORD – Free Spirit Soar

Quando ho saputo della notizia del futuro tour dei Warlord sono rimasto colpito della cosa. Com ‘è possibile fare un...

Megadeth – Giugno 2024

Kreator – Anthrax – Testament

Sonata Arctica – Ottobre 2024

Interviste

Interviste10 mesi fa

BLOODSHELL WALHALLA – la battaglia per la terra sacra

E’ da poco uscita una nuova opera epica dei Bloodshell Walhalla un progetto di epic e viking metal che sta...

Interviste11 mesi fa

LEVANIA – Rinascita nonostante tutto

A poche settimane dall’ uscita di Fukushima ho pensato di incontrare i Levania; sono curioso di capire come nasce il...

Interviste1 anno fa

DEATH & LEGACY – Oscure Profezie

Interviste1 anno fa

ETERNAL WHITE TREES – Anime indissolubili nonostante lo scorrere del tempo

Incontriamo Gerassimos Evangelou vocalist degli Eternal White Trees per parlare del loro esordio discografico, quel The Summer That Will Not...

Interviste1 anno fa

BLACK ORCHID EMPIRE – la verità è figlia del tempo.

Ho ascoltato il nuovo bellissimo album di questi ragazzi inglesi e ho voluto fare due chiacchiere con il batterista Paul...

Interviste1 anno fa

ANGSTSKRIG: la nuova frontiera del Black Metal.

In occasione dell’uscita del nuovo album omonimo, ho voluto fare due chiacchiere con i Danesi Angstskrig, duo Black Metal alla...

Interviste1 anno fa

GALDERIA: il Power Metal d’ oltralpe

I Galderia sono una band francese formatasi nel 2006 con all’attivo tre album di cui l’ultimo “Endless Horizon” uscito pochi...

Interviste1 anno fa

MARCO GARAU MAGIC OPERA – Intervista

I Magic Opera di Marco Garau sono senza dubbio una delle più liete soprese di questo inizio 2023 in ambito...

Interviste1 anno fa

BARNABAS SKY: La luce e il rock di Markus Pfeffer

Ciao Markus, è un piacere per me averti qui su MetalShock per questa intervista. Puoi raccontarci come è nato il...

Interviste1 anno fa

IVORY: Il ritorno del rock

Dopo esser usciti con il loro ultimo lavoro “A Social Desease” la band piemontese si è resa disponibile a scambiare...

Notizie

Notizie4 giorni fa

NURCRY: firmano per Art Gates Records

I NURCRY entrano a far parte del roster di Art Gates Records, band Heavy Metal formata da artisti di grande...

Eventi1 settimana fa

TNT FEST 2024: la line-up completa con GRAVE DIGGER, SKANNERS e altri a Pinasca (TO)

Dopo la conferma dei GRAVE DIGGER , leggendaria formazione teutonica, nelle vesti di headliner, eccoci ad annunciare la line-up completa del TNT Fest...

Notizie1 settimana fa

BRUCE DICKINSON: a fine luglio pubblicherà in formato fisico il singolo “Resurrection Men”

BRUCE DICKINSON annuncia oggi la release in edizione limitata CD del nuovo singolo “Resurrection Men”, in arrivo il 26 luglio 2024 tramite BMG. Il...

Notizie1 settimana fa

AEON GODS: firmano con Scarlet Records

La band epic metal tedesca Aeon Gods  ha firmato un contratto multi-album con Scarlet Records. Risorto dalle ceneri: non esiste davvero un...

Notizie2 settimane fa

WITCHUNTERS: Il nuovo album “Time Is Running”

A volte si verificano situazioni inattese e che riempiono il cuore di felicità. Siamo pertanto lieti di annunciare di aver...

Notizie2 settimane fa

SABATON: a ottobre nei cinema il film-concerto ‘The Tour To End All Tours’

I power metaller SABATON – in collaborazione con All Things Live – rilasceranno nei cinema il prossimo 11 ottobre il loro film-concerto ‘The Tour To End All...

Notizie3 settimane fa

ETERNAL SILENCE: guarda il live video di “Death And The Maiden”

È disponibile a questo indirizzo il live video di “Death And The Maiden” girato da Pietro Battanta e Mirko Landoni al Rock Inn Somma 2023.Il brano è estratto da“3”, l’ultimo...

Notizie4 settimane fa

WALLOP: Firmano con MDD Records, nuovo Album “Hell On Wheels” l’11 Luglio

Dopo 23 anni nei Grave Digger, il batterista Stefan Arnold ha lasciato la band nel 2018 e riportato alla vita la band di...

Notizie4 settimane fa

AETHER VOID: guarda il video della nuova “Crucified”

24È disponibile a il video di “Crucified, il nuovo singolo degli AETHER VOID, il primo estratto dal prossimo album, la cui...

Notizie4 settimane fa

BLACK SABBATH: guarda il video restaurato di “Get A Grip”

La storia dei BLACK SABBATH con i cantanti Ozzy Osbourne e Ronnie James Dio è stata ampiamente documentata nel corso degli anni...

Privacy Policy